Danilo Piscitelli, il pittore che ci voleva finalmente…

Non si deve parlare di un pittore quando è alle prime uscite. Magari si può segnalare la sua mostra, la sua esibizione. Ma è bene fermarsi lì. Un artista è moto sensibile verso i complimenti e verso le critiche. Le prime uscite sono ricche di energia sì, ma succede che il pittore ha voglia di dimostrare agli altri quanto sia bravo, a discapito del contenuto però.

L’arte visiva è fatta di estetica, di qualcosa che si vede. Ma un dipinto deve nutrire l’anima, altrimenti diventa qualcosa di vuoto, di dimenticabile.

 

Ho visto pittori che per dimostrare di essere bravi hanno prodotto roba dimenticabile. Bisogna dare spazio al contenuto, dargli un’anima. Perciò non è importante essere solo bravi e basta. Un bravo pittore ci dà dentro nel suo, cerca sempre di migliorarsi, di vedere quello che può fare. E soprattutto sta al passo con i tempi.

Negli ultimi mesi si è affacciato un giovanotto di nome Danilo Piscitelli. Lo conosco da quand’era un ragazzo. Sempre educato, sempre bravo, un po’ troppo silenzioso perché buon osservatore. Poi, dopo qualche anno, ecco che decide di far vedere il suo talento, senza tirarsi indietro.

 

L’ho visto, l’ho fotografato, l’ho filmato. I miglioramenti li ho visti eccome.

Non è il classico pittore che usa il pennello per fare dei bei fiori e basta.

Danilo è figlio dei suoi tempi, e ha iniziato il suo incontro con l’arte grazie al fumetto, grazie a Spider-Man (o Uomo Ragno), il personaggio Marvel più amato. Quello che ti lancia le ragnatele, ma poi ti dice: “Da un grande potere, derivano grandi responsabilità.”

 

I suoi dipinti (realizzati in tecniche miste) hanno una prevalenza molto comics, molto pop, ma ricchi di uno stile abbastanza personalizzato. La sua arte prende spunto, ma non copia. Ritrae rispettando i canoni del soggetto, ma poi diventa un pezzo personale, unico, vero.

Perciò lascia un’impronta nella memoria, nel cuore, nell’anima.

 

Lavora ad impatto. Danilo non ha paura della misura di un dipinto. Si mette e fa. Il soggetto non può piacere sempre (il dipinto è sempre un fatto di gusti personali quando ci si mette ad osservarlo), ma Danilo Piscitelli è dannatamente efficace. A volte è veloce, ma è figlio di un’energia che si nutre e scopre.

Le contaminazioni artistiche di Danilo sono tante. Non si possono fare riferimenti solo al passato e basta, perché i suoi dipinti sono intrisi non solo di arte, ma anche di fumetto, di cinema, di musica. Danilo Piscitelli è quel pittore che mancava a Crotone. Una chiara dimostrazione di come oggi le influenze culturali provengono da più linguaggi, formando il pittore in un qualcosa di leggermente diverso dal classico, ma non lontano.

 

Perciò sarebbe riduttivo definire Danilo Piscitelli un pittore “pop” e basta. La base di partenza è indubbiamente quella, perché Spider-Man è un personaggio a fumetti che ha fatto parte della cultura pop. Ma è andato avanti, sino a diventare un’enorme icona culturale e commerciale. E così il buon Danilo, andando avanti, non sarà “pop” e basta, ma un artista che avrà un suo percorso di continuità tale da avere più chiavi di lettura e di interpretazione.

 

Non so dove Danilo Piscitelli arriverà. Ma resto fiducioso, perché ogni volta Danilo dimostra di studiare, o forse è meglio dire che dimostra di essere curioso, di volerci provare studiando di volta in volta quella che potrebbe essere la migliore interpretazione del soggetto. Facendo così, Danilo Piscitelli avrà enormi prospettive di crescita, proprio perché la sua arte è dinamica, si muove, e perciò non si fossilizzerà in un solo “genere”. L’arte è mutazione continua, movimenti che possono prendere tante direzioni che però fanno parte di una strada unica, quella dell’anima di un artista che, in base al ruolo, testimonia quelli che sono i tempi che vive una società. La funzione di artista è proprio quella di essere un testimone contemporaneo del tempo che vive, usando la creatività, ma tenendo un piede ben fermo nella realtà.

Danilo, continua a dipingere, continua a far vedere la tua arte così come stai facendo. C’è tanta gente che ha bisogno di respirare arte, soprattutto in questa piccola città di nome Crotone. Ma soprattutto non smettere di divertirti.

 

Testo e fotografie di Aurélien Facente

luglio 2018

 

Per vedere qualcosa del pittore Danilo Piscitelli clicca sul video Pennywise (a painting by Danilo Piscitelli) e al relativo dietro le quinte che trovi su Pennywise (appunto di regia)

Per vedere il photoshooting del dipinto “Jack” di Danilo Piscitelli vai sulla pagina pubblica Aurelien Facente Photographer oppure vai su Jack (a painting by Danilo Piscitelli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...