Dylan Dog – “Dopo un lungo di silenzio” di Tiziano Sclavi e Gianpiero Casertano (Una lettura)

dylan-dog-362-dopo-un-lungo-silenzio

 

L’ho letto e riletto. Avrei voluto scriverci qualcosa prima, ma la mia paura era di aggiungere altra carne al fuoco che è divampato appena è uscito questo numero di Dylan Dog, che è diventato un evento grazie al ritorno di Tiziano Sclavi.

La prima volta che l’ho letto è stato durante il fioccare di recensioni e riflessioni postate sul web, che andrebbero un attimo tralasciate (prima lo leggi, e poi ti confronti con il pensiero degli altri). Ma il battage è stato tale che era inevitabile non lasciarsi prendere dalla curiosità. La lettura, di conseguenze, è risultata inquinata. Perché chissà quale attesa per chissà quale capolavoro che tutti stavano aspettando.

Ok. Tutto sommato nella prima lettura mi accorgo bene della bravura di Gianpiero Casertano, disegnatore sempre più bravo tanto da rendere i suoi disegni molto vivi e molto espressivi. Forse si tratta del solo disegnatore che avrebbe potuto interpretare al meglio la storia di Tiziano Sclavi.

Quindi, arriviamo al punto. Parliamo della storia scritta da Tiziano Sclavi. Attenzione, che proprio sul plot ne ho lette fin troppe tra buone e cattive. A titolo personale, a me la storia è piaciuta, ma non entro nel coro di coloro che dicono che Tiziano Sclavi poteva fare meglio.

Ora, non è la prima volta che Dylan Dog, come testata, affronta il delicato tema dell’alcolismo. Così come non è la prima volta che Dylan Dog affronta un fantasma. E non è la prima volta che Dylan Dog instaura una relazione con una donna. E soprattutto non è la prima volta che l’indagatore dell’incubo cerca di aiutare qualcuno.

Ho preferito far passare un po’ di tempo. E finalmente ho riletto questo numero. E continuo a dire che mi è piaciuto, ma non darò voti.

Non solo sono stato un gran lettore di Dylan Dog, ma sono anche un estimatore di Sclavi, poiché ho letto e amato la sua letteratura scritta. Leggendo lo scrittore, e seguendolo spesso e volentieri mi sono spesso deliziato dell’attesa di scoprire ciò che la sua penna avrebbe partorito. Ho amato in particolar modo “Tre”, e resto convinto che lui è uno scrittore che oggi può insegnare a parecchi a saper scrivere. Non nascondo che lui mi ha dato tanto.

La verità è che io sono felice del suo ritorno.

Perché “Dopo un lungo silenzio” è la prima storia di uno scrittore che si è fermato, e adesso prova a ripartire.

Di solito, quando succede e al di là delle motivazioni umane e personali, uno scrittore quando riprende a scrivere sceglie due strade: o una strada un po’ più traumatica tanto da rendere un po’ più complesso lo stile di scrittura, oppure sceglie di scrivere qualcosa di semplice, apparentemente non impegnativo, ma molto utile per darsi un nuovo punto di partenza. In entrambi i casi, lo scrittore decide di ripartire, e non importa il risultato. Perché tanto, la storia è stata scritta e non è rimasta sospesa.

Perciò, è inutile dire se la storia è piaciuta, se l’operazione è riuscita, che si poteva fare meglio, anzi si doveva.

Sono pareri che non cambieranno la natura di uno scrittore che ha ripreso a scrivere dopo tanto tempo, quindi la priorità va ben oltre il piacere o il non piacere. Perciò “Dopo un lungo silenzio” è da considerare come un capitolo a parte, un numero fuori serie di una collana storica, una specie di numero zero.

Non c’è altro da dire o da aggiungere.

C’è solo da augurarsi che lo scrittore abbia sconfitto  l’incubo che lo ha sottoposto a tanto silenzio.

 

 

Aurélien Facente, febbraio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...