Il gioco dell’impiccato (Appunti dello scrittore)

img_1656-copia

 

Una storia vera, accaduta qualche anno addietro.

Spuntando dal nulla, in una delle tante strade della città, un tossico mi domandò: “Mi daresti cinquanta centesimi?”

Gli risposi di no.

Io non volevo contribuire alla sua perenne dannazione.

Il tossico, per ricambiare la risposta, mi augurò con tutto il suo cuore: “Perché non prendi una corda e t’impicchi?”

Non gli risposi. Avevo capito che si trattava della sua reazione in seguito al mio rifiuto di dargli qualche spicciolo.

Qualche mese dopo, il tossico prese una corda, scelse un posto isolato, e s’impiccò.

E così capii il gioco dell’impiccato.

 

Aurélien Facente, gennaio 2017 (scritta su un diario nel febbraio 2008)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...