Solitaire (appunti dello scrittore)

img_1655-copia

 

Solo.

Cammino da solo, mentre nel mio cuore spero di trovarti e di abbracciarti. Un’ombra cammina solitaria con me in cerca della tua, amore mio. Sì, un’ombra uscita dalla mia psiche, mentre il mio sguardo cerca di sforzarsi per darle una degna immagine. Ma niente può essere come te, amore mio.

Vorrei almeno che mi ascoltassi.

Solo questo.

Ma tu non vuoi ascoltarmi, e mi trovo da solo a parlare con i muri, magari a scrivere sopra un volgare pezzo di carta.

Continuo a vivere solo per vedere un tuo sorriso, nascosto da un’ombra che non si vede.

Ma non è la tua ombra che m’interessa.

È la tua anima che voglio vedere.

Chissà che cosa si prova soltanto nello sfiorarla.

Mi azzardo solo a dirti che per me sarebbe purificante come la carezza di una dea sulla testa del proprio adoratore mortale.

Amore mio, dove sei?

Sono stanco di restare da solo…

 

Aurélien Facente, gennaio 2017 (scritta su un quaderno nel 2008)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...