Volevo essere il tuo guerriero, Principessa Leila… (appunti dello scrittore)

 

C’è una storia che non ho mai raccontato, legata moltissimo ai miei ricordi d’infanzia, e riguarda proprio il primo film che ho visto al cinema. Un ricordo nitidissimo. Avevo cinque anni, e mi trovavo in Francia presso la mia famiglia. Viaggiavo spesso da piccolo, e i primi anni di vita sono stato letteralmente bombardato da una doppia cultura. Ma questa è un’altra storia.

Era un cinema di Roanne, una città a circa 80 chilometri da Lione. Ci andavamo per trovare i nonni. Era un posto che mi piaceva tantissimo, e ci volevo tornare spesso. Ma questa è un’altra storia.

Era il 1983. Il primo film al cinema che vidi bene fu il terzo capitolo della saga di Guerre Stellari ossia Il Ritorno dello Jedi. Mi ci portò mio padre, appassionato di fantascienza. Il mio primo impatto con il cinema? Straordinario. Fui catturato dalla storia, dalla nobiltà del guerriero Jedi, dalla simpatia degli Ewoks, dall’oscurità di Darth Vader, dalla stazza di Chewbecca, dalla spavalderia di Han Solo. E poi astronavi, moto volanti, cattivi che non finivano mai. Una gioia per gli occhi.

E poi c’era lei, la principessa Leila, interpretata da Carrie Fisher.

Di lei mi colpì tantissimo. Non era la donna super bella che potevo definire principessa. Mi divenne simpatica sin da subito. Fui colpito dalla sua bellezza semplice, una bellezza che magari riuscivi a trovare anche in una vicina di casa. E poi c’era quel suo sorriso, quel suo viso sbarazzino.

Ovviamente ero un bambino, e le mie emozioni sconosciute mi facevano viaggiare. Divenni geloso di Luke Skywalker perché poteva proteggere la principessa Leila, così come volevo tirare un pugno in faccia a Han Solo che se la spupazzava. Non che ne fossi innamorato, ma mi ci ero in qualche modo affezionato.

Perché finito il film, cominciai a fantasticare, a immaginarmi come il guerriero personale della Principessa Leila. Mi ero calato nel ruolo di protettore, e la proteggevo dagli attacchi dei cattivi. Non so quante storielle mi sarò inventato da bambino. Però c’è una cosa che mi ricordo bene dei miei cinque anni: che io al cinema ci volevo tornare eccome. Perché volevo rivedere il viso della Principessa Leila. Volevo bucare lo schermo ed entrare in quell’universo, e dimostrare che ero migliore di Han Solo. Bastava darmi una spada laser e magari un’astronave che si trasformava in robottone.

Ogni volta, da piccolo, aspettavo le repliche in televisione della prima saga di Guerra Stellari, solo per rivedere la principessa Leila.

Poi sono diventato ragazzo, poi giovane, poi adulto, e oggi sono quello che sono, con tutti i relativi cambiamenti di una vita.

Qualche mese fa ho visto il nuovo capitolo di Star Wars, ossia Il Risveglio della Forza. E così ho rivisto la Principessa Leila. Gli anni erano passati anche per lei. Riuscivo a scorgere le cicatrici del tempo. In un primo momento ebbi il desiderio di fare qualche ricerca su di lei giusto per sapere com’era stata la sua esistenza, ma poi mi fermai.

Era come se violassi la purezza di un ricordo d’infanzia. Quindi tornai alla vita di tutti i giorni, finché ieri (27 dicembre 2016) non venni a sapere della sua morte.

Mi resta il ricordo ormai di Carrie Fisher. Un ricordo che accomuna molti, vedendo i post su Facebook e Twitter. Inevitabilmente ascolti le notizie del tg, e lì vieni a sapere dei dettagli che non volevi scoprire. Dettagli di una vita che, però, non cancellerà mai quel dolce ricordo di quando avevo cinque anni, e giocavo a fare il guerriero personale della Principessa Leila. E solo perché volevo meritarmi di vedere il suo sorriso.

Carrie sarà ormai ricordata per questo suo ruolo storico, pur avendo interpretato altri film nella professione.

Io preferisco tenerla nel mio ricordo d’infanzia. Però un grazie glielo devo. Un Grazie con la G maiuscola. Sapete perché? Magari ve la racconterò in un’altra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...